Una guida a: riassunto della politica sull'odore di D-Noses
20 Marzo 2020
Blocco: aria meno inquinata, più odori?
Giugno 23, 2020

Kampala NOSES decolla

Bruciare i rifiuti tra cattle_2072
Prima che la vita, così come la sapevamo, fosse capovolta, abbiamo trascorso un frenetico febbraio a condurre una serie di eventi e attività per lanciare il progetto NOSES di Kampala in Uganda. L'inquinamento degli odori è un problema mondiale che causa disagio a molte comunità, eppure lo è attualmente sotto-regolato e non ottiene l'attenzione che merita.

Kampala NOSES mira a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'odore della città e individuare possibili modi per ridurla. Tuttavia, questa non è un'impresa da poco quando la principale causa di odore è dovuta alle risorse troppo estese per la gestione dei rifiuti domestici e commerciali. Ciò, unito alla mancanza di educazione riguardo alle implicazioni per la salute della combustione della spazzatura, compresa la plastica, a volte può creare un luogo pericoloso e puzzolente in cui vivere.

Kampala è uno dei dieci siti pilota in tutto il mondo per sviluppare e testare un nuovo approccio per combattere l'inquinamento degli odori, basato sul coinvolgimento e l'unione di comunità, industrie e pubblica amministrazione. Ciò fa parte del progetto finanziato dall'UE D-Nasi.

.
Il nostro viaggio è iniziato il 12 febbraio, in una pensione che si affaccia sulla città di Kampala, dove abbiamo tenuto il primo seminario con le principali parti interessate sul tema "Efficace azione locale sull'inquinamento degli odori per Kampala: introduzione di nuovi ed efficaci modi per combattere l'inquinamento degli odori'(sì, si toglie semplicemente la lingua!). Il seminario ha incluso una serie di presentazioni e sessioni interattive per identificare e dare priorità alle principali fonti di odore in tutta la capitale. Le pratiche attuali utilizzate per monitorare e gestire l'inquinamento degli odori sono state discusse insieme all'esplorazione del potenziale per introdurre la metodologia scientifica dei cittadini DNOSES per supportare o migliorare le pratiche esistenti o offrire l'opportunità di introdurne di nuove.
Shuaib-Lwasa-Makerere-Univ_landuse
Peter Setenda, responsabile ambientale dell'autorità del Consiglio comunale di Kampala (KCCA), ha illustrato il loro ruolo nella gestione dell'inquinamento e le varie iniziative che hanno intrapreso per affrontare l'inquinamento in tutta la capitale. Monica Angom, ispettore ambientale della National Environmental Management Authority (NEMA), ha quindi chiarito il quadro giuridico in base al quale viene attualmente gestito l'odore.

Il professor Lwasa, capo del laboratorio di azione urbana di Makerere, ha affrontato diversi punti durante la sua presentazione, collegando gli aspetti geografici della città di Kampala con la gestione dell'ambiente e dell'inquinamento e i comportamenti. Ha continuato a condividere il modo in cui il loro progetto di ricerca, Urban Know, sta cercando di esaminare mezzi alternativi per gestire i rifiuti organici e adottare un approccio per la creazione di opportunità.

La nostra esperienza ci ha insegnato questo per avviare un cambiamento duraturo dobbiamo coinvolgere i cittadini, in particolare quelli colpiti, e i bambini sono i più colpiti di tutti quando si tratta di respirare l'aria inquinata causata dalla combustione di rifiuti non raccolti. A tal fine, abbiamo avviato il programma di scuole integrate NOSES di Kampala. Questo mira a dare il via a una campagna di sensibilizzazione e incoraggiare gli alunni e gli insegnanti a raccogliere nuove prove di punti caldi dell'inquinamento da odori in tutta la città. Il programma cerca anche di coltivare l'interesse delle ragazze per le materie STEM attraverso l'educazione scientifica e il rafforzamento delle capacità con la speranza che ciò li autorizzi ad agire su questioni ambientali che riguardano se stessi e le loro comunità.

Venti insegnanti delle scuole di Kampala sono stati presentati al progetto durante una serie di seminari in cui il materiale di supporto e il Mappe della comunità la piattaforma è stata utilizzata come ausilio alla formazione. Un'ulteriore sessione di giorni ha riunito sessanta bambini provenienti da tutta la città per conoscere meglio l'odore. Durante questa sessione, un gruppo di Gli ambasciatori sono stati reclutati per condividere i loro apprendimenti e continuare a co-creare campagne di sensibilizzazione che si terranno nei mercati di Kampala nel corso dell'anno (una fonte di rifiuti particolarmente evidente). Ad ogni scuola frequentata da alunni e insegnanti è stata assegnata una toolkit delle scuole che comprende varie risorse e materiali didattici suddivisi in sette unità in modo che l'intera scuola possa conoscere le questioni relative all'odore nella loro città.

Andando avanti, supporteremo la nostra ONG Mapping per le comunità gemelle nella creazione di slancio, sensibilizzazione e raccolta di dati per aiutare a informare le azioni future di KCCA e NEMA. L'Area dell'ambiente e il Servizio di cooperazione internazionale di L'area metropolitana di Barcellona (AMB) stanno collaborando al progetto "Kampala D-NOSES" fornendo supporto tecnico e finanziario, che è anche cofinanziato dall'Unione Europea.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bulgarian BG Catalan CA English EN French FR German DE Greek EL Italian IT Portuguese PT Spanish ES